mercoledì 14 marzo 2012

Dove devo firmare?

Credo che se lo chiedessimo alla stragrande maggioranza dei Cittadini italiani (che non abbiano implicazioni con alcun "potere" costituito di stampo... umano), tutti sarebbero disposti a firmare affinchè la lotta all'Evasione fiscale potesse dotarsi di ogni strumento finalizzato all'individuazione dei disonesti.

Per parte mia ho trovato discutibile, se non adirittura disgustoso, l'intervento di Francesco Pizzetti, garante della Privacy che ritiene che le nuove norme sulla trasparenza amministrativa nei controlli fiscali rappresentano «strappi forti allo Stato di diritto» ... «È proprio dei sudditi essere considerati dei potenziali mariuoli - ha proseguito -. È proprio dello Stato non democratico pensare che i propri cittadini siano tutti possibili violatori delle leggi. In uno Stato democratico, il cittadino ha il diritto di essere rispettato fino a che non violi le leggi, non di essere un sospettato a priori». «Sentiamo il bisogno di lanciare questo monito - ha aggiunto - anche perché vediamo che è in atto, a ogni livello dell'amministrazione, e specialmente in ambito locale, una spinta al controllo e all'acquisizione di informazioni sui comportamenti dei cittadini che cresce di giorno in giorno. Un fenomeno che, unito all'amministrazione digitale, a una concezione potenzialmente illimitata dell'open data e all'invocazione della trasparenza declinata come diritto di ogni cittadino di conoscere tutto, può condurre a fenomeni di controllo sociale di dimensioni spaventose».

No! Fammi capire... quello che ha "dimensioni spaventose" è il controllo e non già la disonestà?

Io, dipendente con possibilità di controllo dei miei redditi, dovrei trovare "antidemocratico" che si possa cercare di capire come mai taluni soggetti dichiarino redditi al limite dell'accattonaggio e, nel contempo, abbiano l'attico in centro e la barca in Sardegna?

Io, che pago fino all'ultimo centesimo già "alla fonte" e non mi preoccupo se la parrucchiera mi guarda storto alla richiesta della ricevuta fiscale, dovrei sentirmi preoccupata dalla "spinta al controllo" che finalmente comincio a respirare in questo povero Paese avvilito proprio da coloro che dovrebbero rappresentarmi in seno alle Istituzioni?

Mi spiace, ma ritengo che le dichiarazioni rese dal Garante della Privacy, siano una cantonata. Anzi, sono assolutamente convinta che tutti coloro che non hanno nulla da celare, sono disposti a rinunciare a questo comma della pur importante Legge...

Peraltro, ogni tipo di inchiesta parte da una presunzione.
Perciò se noi estendessimo questo "monito" a tutti gli ambiti della Giustizia, non si potrebbe più indagare nemmeno sulle rapine, sugli omicidi, sugli stupri, sulla pedofilia.... dato che la certezza della colpevolezza non fiorisce come d'incanto a margine del delitto ma va cercata e dimostrata.
E, onestamente, ladri, assassini, stupratori, pedofili e via elencando, rinunciano al diritto nell'attimo stesso in cui ne privano le proprie vittime.

Allora, se qualcuno lanciasse una petizione per chiedere che non vengano frapposti ostacoli alla ricerca di una Giustizia più GIUSTA, eccomi qui.

Dove devo firmare?

8 commenti:

Lilybets ha detto...

Firmo anche io !!!!Subito !Ma se..ti dico,una volta chiamai il Direttore generale di un'Azienda publica...il suo dipendente si riempiva ogni settimana un contenitore da 25 litri di nafta...(pagata da noi)...mi rispose che non era sua competenza indagare e che facessi denucia diretta alla Polizia...peccato che quello vivesse due scale avanti a me...cmq ha continuato per anni.

Gabry ha detto...

E' chiaro ora trovano tremila scuse per non fare i controlli, perchè alla fine sappiamo benissimo chi sono i primi evasori fiscali, sono proprio loro che emanano leggi decreti e qualsiasi altra cosa per far continuare a pagare le tasse solo a noi, mentre loro continuano ad arricchirsi, a nostre spese e a non pagare le tasse sui loro "REALI" redditi.

Sono pronta anch'io a firmare per una giustizia fiscale più giusta.

Un abbraccio Kaishe e buona serata!

Simona ha detto...

Giustizia più giusta in Italia? Oh inviate che firmo anch'io!

riri ha detto...

Condivido, non è piaciuto nemmeno a noi..frasi del genere non andrebbero pronunciate..ma ormai si è perso un minimo di buon senso..direi dello stato stesso..
Baci e buona giornata.

Luigina ha detto...

Sono pronta a firmare anch'io, anche se ho qualche dubbio che avrebbe successo, perché troppi hanno scheletri negli armadi da nascondere e le petizioni via web mi lasciano un po' perplessa perché ho l'impressione che siano un modo per acquisire indirizzi email per inviare altri tipi di pubblicità. Ti abbraccio

riri ha detto...

Un pensiero.

riri ha detto...

Un saluto e buon inizio settimana:-)

riri ha detto...

Buon fine settimana, un caro saluto.

STAIT ATÊNZ…

Questo, come ogni altro blog, è tutelato dalla legge 675 del 1996 (tutela della privacy), dall'estensione della suddetta avutasi con il Decreto Legislativo n° 196 del 30/06/2003 e dalle norme costituzionalmente garantite al nome, alla persona, all'immagine ed all'onore.
Quindi, se pensate di passare di qua per scrivere "spiritosaggini" a ruota libera, ve ne assumerete anche le eventuali conseguenze. Per parte mia, mi riterrò libera di intervenire se rileverò che si siano superati i limiti dettati dall'educazione e dal rispetto della dignità riconosciuta alle persone... TUTTE!
L'anonimato, evidentemente, non garantisce la copertura assoluta, poichè, eventualmente, la Polizia Postale può richiedere l'elenco degli IP che hanno effettuato l'ingresso al blog.
Sa ti va ben cussì bón… sennò piês par te!!! …tu pós ancje šindilâti: prat denant e selve daûr…

Stiamo insieme da...

Dicevi??? ^-^

37 grazie x 22 PREMI!!!

Sira degli Oedv Presiùs

Sira degli Oedv Presiùs
Grazie Cri!!!

Embè...

Embè...
Piuma nel Vento ringrazia OEdV!

Già! ... anche...

Blog360gradi - L’aggregatore di notizie a 360° provenienti dal mondo dei blog!

Ma certo che NO!!!