sabato 3 marzo 2012

Il senso delle parole

Il prof.Roberto Vecchioni ha finito di "leggere" per e con gli spettatori di "Che tempo che fa" le parole della canzone "L'anno che verrà" di Lucio Dalla.
Alla fine si è emozionato ed ha emozionato...
E' strano ma certamento non inusuale che ascoltiamo qualcosa, anche più volte, e che ce ne sfugga un senso che vada appena un po' oltre la banalità delle parole.
Stasera, dunque, la vera musica che accompagnava il testo di questa canzone non era fatta di note ma di senso.
E mi è sembrato uno dei modi più dignitosi per ricordare un uomo che ha sparso sui nostri giorni melodie e riflessioni, sentimenti e situazioni di vita, favole tenere e tristi come spesso la vita è.

Caro amico ti scrivo così mi distraggo un po'
e siccome sei molto lontano più forte ti scriverò.
Da quando sei partito c'è una grossa novità,
l'anno vecchio è finito ormai
ma qualcosa ancora qui non va.

Si esce poco la sera compreso quando è festa
e c'è chi ha messo dei sacchi di sabbia vicino alla finestra,
e si sta senza parlare per intere settimane,
e a quelli che hanno niente da dire
del tempo ne rimane.

Ma la televisione ha detto che il nuovo anno
porterà una trasformazione
e tutti quanti stiamo già aspettando
sarà tre volte Natale e festa tutto il giorno,
ogni Cristo scenderà dalla croce
anche gli uccelli faranno ritorno.

Ci sarà da mangiare e luce tutto l'anno,
anche i muti potranno parlare
mentre i sordi già lo fanno.

E si farà l'amore ognuno come gli va,
anche i preti potranno sposarsi
ma soltanto a una certa età,
e senza grandi disturbi qualcuno sparirà,
saranno forse i troppo furbi
e i cretini di ogni età.

Vedi caro amico cosa ti scrivo e ti dico
e come sono contento
di essere qui in questo momento,
vedi, vedi, vedi, vedi,
vedi caro amico cosa si deve inventare
per poterci ridere sopra,
per continuare a sperare.

E se quest'anno poi passasse in un istante,
vedi amico mio
come diventa importante
che in questo istante ci sia anch'io.

L'anno che sta arrivando tra un anno passerà
io mi sto preparando,
è questa la novità...

Non mi pare il caso di ripetere la lettura di Vecchioni... ma voglio scrivere qui i pensieri che si sono affacciati alla mia mente alla fine del testo.
Fra 2 giorni saranno 10 anni che se n'è andato un mio amico... e io vorrei scrivergli forte per risentirlo meno lontano.
Vorrei raccontargli cose strampalate e ridere della sua domanda "ma come te le inventi?", vorrei che ci fosse quando va tutto bene e quando mi sembra che troppe cose vadano male, vorrei annullare il tempo trascorso per poterlo salutare e vorrei dirgli "grazie" e "scusa"...

Ma non è possibile.
L'unica cosa che posso fare è continuare a ricordarlo.
E dare un senso alla parola Amico.


9 commenti:

Gianna ha detto...

Silenzio...silenzio per rispettare questo tuo grande post, Kais.

Simona ha detto...

9 mesi fa se ne andata mia madre, la grande gioia, amica della mia vita. Alcune mattine mi sveglio pensando sia una burla, chiamandola, ma poi mi accorgo che l'unica cosa che posso fare e parlare con il cuore nella speranza che lei mi ascolti e ricordare attraverso ciò che le piaceva quello che era. E dare un senso alla parola amore infinito.

riri ha detto...

E' qualcosa che resta dentro, lui lo sa.L'amico è a volte il tuo pensiero, coinvolge e sorride, un pò ti prende in giro e quando se ne va lascia è vero un vuoto, ma ci sono parole che non si dimenticano, le sue che tu conservi.

Cara amica, Dalla è stato e sarà sempre la colonna sonora della nostra vita..e Vecchioni mi ha commosso,tanto, perchè ha dato un
senso forse più approfondito alla poesia, l'ha ricamata.
Ti abbraccio e buona domenica.

Gabry ha detto...

Spesso, distrattamente, canticchiamo le canzoni senza fare attenzione alle parole del testo, che invece delle volte sono molto profonde, ricche di spunti di riflessione.
Quelle di Lucio sono poesie di quotidianità, lui raccontava la vita, quella di tutti i giorni.

La vera amicizia sopravvive a qualsiasi cosa e rimane perennemente nel nostro quotidiano attraverso i ricordi.

Un abbraccio Kaishe e buona domenica!

Viviana B. ha detto...

La vera amicizia, secondo me, non ha bisogno di troppe parole. A volte basta uno sguardo, un abbraccio, una strizzata d'occhio. A volte ci si capisce anche a distanza, come una sorta di telepatia. L'amicizia, come l'amore, vince gli spazi e i tempi. Sembrerò pazza, ma un'amica che è morta un paio di anni fa io la sento vicina e viva oggi come ieri, come allora.

Paola ha detto...

Un bellissimo post a cui non c'è niente da dover aggiungere. Il mio abbraccio cara amica, con affetto

riri ha detto...

Solo ciao e buon inizio settimana.

Gabry ha detto...

Buongiorno Kaishe ho letto il tuo commento ed un filo di emozione mi ha pervasa... si, la vita ci riserva anche bellissime gioie per contrastare le tristezze.

Un abbraccio !

Anna Musolino ha detto...

Sono qui per ringraziarti del tuo abbraccio e ricambiarlo.... e per godere come sempre del modo in cui sai usare le parole, di come sai entrare nel cuore di chi ti legge, dell'emozione che mi dà ogni tuo post. Mi fermo su questo perché parla di chi non c'è più, ed esprime il mio stesso desiderio.... poter scrivere a quelle persone che mi mancano immensamente, e chiedere loro quando ci rivedremo. Quando potrò riabbracciarli. Quando potrò smettere di piangere per il vuoto infinito che hanno lasciato nella mia vita.

Grazie Licia... di cuore, grazie.

STAIT ATÊNZ…

Questo, come ogni altro blog, è tutelato dalla legge 675 del 1996 (tutela della privacy), dall'estensione della suddetta avutasi con il Decreto Legislativo n° 196 del 30/06/2003 e dalle norme costituzionalmente garantite al nome, alla persona, all'immagine ed all'onore.
Quindi, se pensate di passare di qua per scrivere "spiritosaggini" a ruota libera, ve ne assumerete anche le eventuali conseguenze. Per parte mia, mi riterrò libera di intervenire se rileverò che si siano superati i limiti dettati dall'educazione e dal rispetto della dignità riconosciuta alle persone... TUTTE!
L'anonimato, evidentemente, non garantisce la copertura assoluta, poichè, eventualmente, la Polizia Postale può richiedere l'elenco degli IP che hanno effettuato l'ingresso al blog.
Sa ti va ben cussì bón… sennò piês par te!!! …tu pós ancje šindilâti: prat denant e selve daûr…

Stiamo insieme da...

Dicevi??? ^-^

37 grazie x 22 PREMI!!!

Sira degli Oedv Presiùs

Sira degli Oedv Presiùs
Grazie Cri!!!

Embè...

Embè...
Piuma nel Vento ringrazia OEdV!

Già! ... anche...

Blog360gradi - L’aggregatore di notizie a 360° provenienti dal mondo dei blog!

Ma certo che NO!!!