venerdì 1 febbraio 2008

... per Francesca

Cara Lore, caro Nico,
ieri sera pensavo a voi e a me stessa, alla vostra famiglia e alla mia, e riflettevo sul nostro essere genitori.
Mi immaginavo il nostro ruolo di preparare i figli alla vita, come la funzione di un arco che si protende al limite delle sue possibilità per imprimere alle nuove vite che ci sono state affidate la giusta forza e la corretta traiettoria perchè possano centrare l'obiettivo di una vita felice, significativa, appagante, piena...
Rivedevo nella mente i sorrisi dei vostri tre cuccioli e i sorrisi dei miei, anche se ora non hanno più l'età dell'affidamento totale nelle mani paterne e materne... e, confrontandoli, mi chiedevo se anche io ho fatto un buon lavoro, come traspare così limpido sui volti dei vostri piccoli.
Del resto, è normale che un genitore sia sempre insicuro del risultato del proprio compito, desideroso di conferme e speranzoso sull'esito... tutti.
Anche quelli che poi hanno il dolore di assistere a voli disastrosi della "freccia" che hanno scagliato, al suo cadere su terreni insidiosi che si cercava di evitare imprimendo forza al tiro, al suo centrare obiettivi lontani e fuori dalla portata del nostro sguardo e, talvolta, anche allo spezzarsi della stessa.
Pensando a Franesca, a quello che nei suoi brevi anni ha fatto intuire, presagire e sognare per il suo futuro, ho pensato che, forse, voi avete sentito quello che è successo come lo spezzarsi di una delle frecce della vostra faretra d'amore.
Io credo invece, e vorrei che anche voi poteste almeno pensarlo, che alcune frecce, quando più volano alto seguendo una traiettoria perfetta ai nostri pocchi umani, siano viste dall'occhio di Dio che si china sorridendo sul nostro mondo e coglie quell'incanto durante il suo volo verso il suo bersaglio, il futuro, portandolo a un altro centro, che noi non possiamo vedere, e questo ci fa soffrire, ma che sappiamo essere la gioia infinita della presenza di nostro Signore e della possibilità di stare accanto a Lui e di vederlo in volto. Così Franci... colta dalla mano amorosa di Dio e portata accanto al Suo cuore.
Quello che io prego voi possiate avere oggi e ogni giorno, è la consolazione di sapere che Francesca non si è dissolta nel nulla, che il suo passaggio non è stato vano, che l'amore che ha dato e ricevuto continua a fiorire attorno e dentro di voi e fa di voi, Lore e Nico, e dei vostri splendidi Ale ed Ely delle persone meravigliose, ricche di sentimenti e generose di affetti.
Voglio salutarvi confessando l'inaspettato affetto che provo per voi e rivolgendo a Dio una preghiera per la vostra piccola Franci...




Proprio pochi minuti fa, nel leggere il libro autobiografico di un sacerdote dei nostri paesi, tacciato di ribellione dalle gerarchie ma amatissimo pr la grande umanità dalle genti, ho letto una frase che vi riporto:
Dio è buono e nasconde con la sua mano il nostro destino, per non rubarci quei lampi di serenità che la vita ci regala con tanta parsimonia...

17 commenti:

astrosio ha detto...

primo!!! evvai!

Kaishe ha detto...

Astrosio... grandissimo!!!
Questo podio è talmente inaspettato da meritare non solo l'ORO ma il PLATINO...
Anzi, vorrei saper ideare un premio apposito...
Ora ci penso!

STEFY (in onore di Venezia) ha detto...

SECONDAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

STEFY (in onore di Venezia) ha detto...

Astrosio mi hai fregato

astrosio ha detto...

kaishe, non hai idea quanto sia orgoglioso di aver raggiunto cotanto risultato. ecco. per quanto riguarda il materiale... qualunque esso sia a me va bene. ecco.

Balua ha detto...

.. hihi.. e allora ho il podio in un post così bello e profondo....

astrosio ha detto...

ripensandoci, kaishe, si puo' fare di un materiale commestibile? ecco.

Kaishe ha detto...

E infatti pensavo proprio di assegnarti la COPPA... che dici?

astrosio ha detto...

ecco! ottima idea! ma anche qualche prodotto tipico delle tue parti... non so... vabbe', la coppa me la magno, intendiamoci...

gabry ha detto...

Kaishe questo post è bellissimo, pieno di amore e dolci parole di conforto, per dare coraggio ai genitori di Franci che il Signore ha voluto vicino a Lui, portandola via da questo mondo.
Concetto difficile da accettare ma, poi piano piano si riesce a comprenderne, in alcuni piccoli dettagli, il disegno di Dio.

Appena il cuore mi darà la spinta necessaria ripasserò da Franci, perchè voglio comunque lasciare un mio pensiero per lei e la sua famiglia.

Ciao Kaishe buon fine settimana!

Anonimo ha detto...

Cara Kaishe ti auguro un buon fine settimana, qui piove uffa. Ti ricordi, quando puoi, di farmi sapere le finalità di quella famosa comunità di cui ti parlavo e anche come è organizzata. Non mi servono nè i nomi, nè i luoghi ma solo capire gli obiettivi, serve per il mio esame di stato. Bacio Poldy

Anonimo ha detto...

Ciao, sono alenia34!! Visto vivo quotidianamente con la malattia di sasi, non penso sia facile interpretare cosa prova un genitore vedendo spegenrsi un figlio, anche se avrei dato non so cosa pera vere avuto più anni di serenità come i genitori di Franci, e non una malattia nata assieme a sasi e quindi loro almeno hanno avuto momenti "normali" che io un giorno non avrò come ricordo. In ogni caso la mia lotta va avanti...sai che il 15 saremo a Udine in un programma televiso per paralre di malattie genetiche rare??? un bacio e grazie per le tue parole che mi sostengono!!!

gabry ha detto...

Buongiorno Kaishe, ieri sera sono ritornata da Franci e sono riuscita a lasciare un piccolo pensiero sul suo blog.

Qui anche oggi il tempo non è bello anzi è grigio e piove.
Ti auguro una bellissima domenica!
Gabry

Anonimo ha detto...

Passo per caso e devo confidarti che mi sono davverio emozionata nel leggere le tue parole. Sono mamma di una... piccola freccia di 2 anni scoccata in età... un po' avanzata. Questo dono tanto atteso e desiderato mi rende insicura e vulnerabile, non passa giorno senza che io non cerchi di intuire negli occhi del mio piccolo tracce di tristezza o insoddisfazione causata da 2 genitori un po' maldestri.
Ti mando un saluto grandissimo
Nora

Kaishe ha detto...

Nora... se ripasserai ti lascio la riflessione che mi ha regalato un dottore che è una persona meravigliosa:
Davanti alle sensazioni di una mamma, anche noi medici dovremmo dirci minori... perchè una mamma SENTE cosa è giusto per il suo bambino e SA se va bene o male...
Un abbraccio a te e un bacio alla tua freccia... alla quale auguro "Buona Vita"...
tra l'altro oggi la Chiesa festeggia proprio la "Giornata della vita"... che sia di buon auspicio!

Balua ha detto...

.. prendo pure io il buon auspicio per la vita..

Chissà che il futuro mi riservi una piccola freccia ..

Licia ha detto...

Balua... c'è chi ci crede fermamente ma, per maggior garanzia, prega con costanza per la realizzazione del sogno...

Dimmi tu...
Se pregando pregando si moltiplicano, sei sempre dell'idea che va bene?

STAIT ATÊNZ…

Questo, come ogni altro blog, è tutelato dalla legge 675 del 1996 (tutela della privacy), dall'estensione della suddetta avutasi con il Decreto Legislativo n° 196 del 30/06/2003 e dalle norme costituzionalmente garantite al nome, alla persona, all'immagine ed all'onore.
Quindi, se pensate di passare di qua per scrivere "spiritosaggini" a ruota libera, ve ne assumerete anche le eventuali conseguenze. Per parte mia, mi riterrò libera di intervenire se rileverò che si siano superati i limiti dettati dall'educazione e dal rispetto della dignità riconosciuta alle persone... TUTTE!
L'anonimato, evidentemente, non garantisce la copertura assoluta, poichè, eventualmente, la Polizia Postale può richiedere l'elenco degli IP che hanno effettuato l'ingresso al blog.
Sa ti va ben cussì bón… sennò piês par te!!! …tu pós ancje šindilâti: prat denant e selve daûr…

Stiamo insieme da...

Dicevi??? ^-^

37 grazie x 22 PREMI!!!

Sira degli Oedv Presiùs

Sira degli Oedv Presiùs
Grazie Cri!!!

Embè...

Embè...
Piuma nel Vento ringrazia OEdV!

Già! ... anche...

Blog360gradi - L’aggregatore di notizie a 360° provenienti dal mondo dei blog!

Ma certo che NO!!!