giovedì 22 maggio 2008

Ritorno alla Bibbia, ritorno al futuro

Il telegiornale ha appena dato la notizia della morte del giornalista Paolo Giuntella.
Per "raccontare" chi fosse, ha citato alcuni personaggi che con lui hanno avuto rapporti importanti: Robert Kennedy, Paolo VI, padre David Maria Turolo...
Quanto basta per incuriosirmi ad approfondire... e ho trovato questa lettera che il giornalista ha scritto ai giovani in occasione del 40° anniversario della chiusura del Concilio Vaticano II.
Certo è lunga... ma io l'ho letta rivivendo la mia storia, i miei ricordi, il mio cammino...

«Voi ragazzi non sapete com’era la Chiesa prima del Concilio, con la Messa in latino. Poi irruppe la Grazia».
Ritorno al futuro. Questo fu il Concilio, cari ragazzi.
La Chiesa che, dopo essere stata un po’ rattrappita e concentrata a guardare al passato, ricominciò a guardare al futuro, alla speranza, a essere lievito, senza confondere il sale con la saliera. Girò la prua verso i suoi inizi, le prime comunità cristiane. Abbandonò l’eccessiva confidenza nelle tradizioni popolari per ritrovare la Tradizione. E dunque la "gioia e la speranza" (Gaudium et spes).


Ma per capire questo "ritorno al futuro" della Chiesa, cari ragazzi, bisogna tornare indietro. Per voi è quasi impossibile immaginare come fosse la vita della Chiesa prima del Concilio.
La Messa, ovunque, era in latino. Il sacerdote voltava le spalle ai "fedeli". Il volto terrestre della Chiesa era europeo e fastoso. Il catechismo ci faceva conoscere alcuni personaggi ed episodi della Bibbia, ma nessuno leggeva la Bibbia e pochissime famiglie ne avevano una in casa. La sua lettura era sconsigliata.

All’inizio del Concilio, i libri di alcuni grandi teologi, che poi sarebbero stati fatti cardinali da Paolo VI o Giovanni Paolo II – Daniélou, De Lubac, Congar, von Balthasar – erano "proibiti", non tradotti in italiano, e non venduti a Roma.

Era proibito entrare in una chiesa protestante o ortodossa e nella liturgia del Venerdì Santo si recitava una preghiera (abolita da Giovanni XXIII) contro i "perfidi" ebrei… Il mondo moderno era "perduto" e da riconquistare all’ordine cristiano. Il Concilio fu una vera sorpresa dello Spirito Santo. Fu indimenticabile vedere i patriarchi orientali in giro per Roma, e tutti questi vescovi stranieri arrivare a piedi o in Fiat 500 in piazza San Pietro; vivere le emozioni delle discussioni e delle votazioni in basilica attraverso la Tv o i racconti dei giornali e dei protagonisti, partecipare a conferenze e dibattiti pubblici in città.

Ho un ricordo molto divertente.
Una sera, alla Chiesa Nuova, il cardinale belga Suenens parlava degli schemi delle future costituzioni conciliari e, con pronuncia alla francese, continuava a dire gli «"scemi" del Concilio».
Noi ragazzi non ce la facemmo più e scoppiammo a ridere fragorosamente.
E uno di noi prese coraggio e gli spiegò perché…

Cos’è dunque il Concilio?
Anzitutto riappropriazione della Bibbia. La centralità della Parola nella preghiera e negli studi. E nella liturgia: con le letture finalmente rese comprensibili a tutti nelle lingue nazionali. La Messa non fu più una funzione a cui assistere, ma una liturgia partecipata. Il fiorire di gruppi biblici.
L’Ecumenismo.

Ortodossi, protestanti ed ebrei tornarono fratelli, le loro chiese e sinagoghe non furono più luoghi proibiti: cominciò il dialogo, con la bella dichiarazione sulla libertà religiosa, e finì la triste epoca dell’antisemitismo cattolico con la dichiarazione Nostra aetate. Si aprì anche il dialogo con i non credenti, non più guardati in cagnesco. I laici da "fedeli" divennero "popolo di Dio".

La Costituzione Gaudium et spes sancì il pluralismo lecito delle scelte politiche tra i cattolici, l’obiezione di coscienza prese cittadinanza anche tra i cattolici, e la Chiesa si aprì al dialogo con il mondo contemporaneo attraverso le nuove (in realtà antichissime, perché bibliche) categorie della "lettura dei segni dei tempi" e del "discernimento". Maturò la "scelta preferenziale" dei poveri. E le missioni divennero cuore di solidarietà e liberazione della dignità umana e culturale dei nuovi popoli.

La Chiesa spalancò le finestre e fece entrare aria pulita e fresca tra le sue mura e invitò popolo e pastori a seguire l’invito evangelico: uscire dal tempio.
A voi sembreranno cose scontate, addirittura banali, perché fanno parte del vostro universo cristiano quotidiano. Per questo abbiamo il dovere di raccontare l’emozione di quei messaggi finali, letti l’8 dicembre 1965 da Paolo VI, ai giovani, agli intellettuali. Non esagero quando dico che è per merito del Concilio (dello Spirito Santo) se io, e come me tanti altri che erano ragazzi allora, sono rimasto cattolico.

Senza il Concilio Vaticano II, le chiese oggi sarebbero più vuote di quanto non siano.
Fu una Grazia, ragazzi.

31 commenti:

aquila ha detto...

pensa ke dal primo all'ultimo documento di quel concilio ci furono discussioni nella commissione...

Kaishe ha detto...

--- e per fortuna, direi... altrimenti non ci sarebbe stato lo stimolo al cambiamento...

Non stai guardando TeleFriuli?

aquila ha detto...

no mami non stò guardando telefriuli, prima di tutto perchè a casa mia la tv è monopolio di mia madre, secondariamente xkè ho la testa altrove....AIUTOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

Kaishe ha detto...

Ma daiiii... c'è tuo fratello consacrato e Benito che discutono con i promotori della mostra "La scimmia nuda"...

E non se la cavano niente male!

Kaishe ha detto...

Uff... mi è partito il commneto mentre ancora credevo di scrivere...
AIUTOOO x cosa?

aquila ha detto...

eh mami....boh sta succedendo qualcosa di strano in me....riguarda ieri pomeriggio....

aquila ha detto...

ohy mami l'ho visto un attimo, però scusa preferisco l'originale...in tv è brutissimo, lo invecchia tanto tanto...

Kaishe ha detto...

In effetti l'unico che ne guadagna è Benny... si vede che è telegenico...

Io sto stirando, guardando la TV, controllando il PC e parlando via SMS con Sara...

Per la situazione di ieri... non avere fretta... lascia che le cose cambino e ti cambino (non nel senso che ti trasformino, ma nel senso che le cose ti entrano dentro e inevitabilmente incidono su di te)...

gabry ha detto...

Buongiorno Kaishe e buona giornata!

NYY ha detto...

Buongiorno e buon lavoro ..

aquila ha detto...

Lasciare che le cose entrino dentro...fantastico, nessuno mai me l'aveva detto...questo pomeriggio la rivedrò...io lo sò ke è presto per dirlo ma caspita sono felice, cioè siamo felici....riesco, riusciamo solo a sorridire di gusto, di cuore....senza tanti perchè o per come....

Kaishe ha detto...

Buongiorno Laura...
Godi di questo, allora...
Secondo me la complicità che mi fai intuire non appartiene mica a tutte le coppie "regolari" che ci sono in giro...
A molte appartiene solo l'apparenza...

aquila ha detto...

oddio aspetta, ora parlare già di coppia è presto, anche se ieri sera mi ha detto ke oggi deve trovare le parole giuste per parlarmi di una cosa...ioi mami se lei fosse la mia botta di fortuna....è una persona meravigliosa....

Kaishe ha detto...

Ma certo che capisco che è prestino... e soprattutto non c'è da avere fretta... ma l'ho già detto

aquila ha detto...

non lo sò, ma nonostante io mi sia sentita bene l'altro ieri e mi senta felice,hai presente la leggerezza nel cuore...sentirla al telefono e provare i brividi...beh insomma tutte quelle menate li...e nonostante lei continui a dirmi di non aver paura...si insomma un pò di paura c'è....

Balua ha detto...

BUONDI' A TUTTI!!!!

PAOLA ha detto...

CIAO KAI!!

ndò stai????????
che fai??????

aquila ha detto...

mami, sò ke non dovrei kiedertelo ma...incrocia le dita per me...xkè in questo momento sn invasa da una paura allucinante....ci sentiamo..buon pomeriggio

aquila ha detto...

Ciao mami, stasera sn distrutta ma felice...non sò perchè ma sentivo che il pomeriggio sarebbe andato come in effetti è andato...mi sento tranquilla e contenta (giustamente la mia bimba mi faceva notare che la felicità è una cosa effimera, mentre la contentezza rimane)io mi sento contenta....buffo eh....

Giuseppe ha detto...

Ciao, il tuo blog è veramente bello

gabry ha detto...

Buongiorno Kaishe, spero che questo fine settimana sia di riposo e non di lavoro, in modo d'avere il tempo per ricaricarsi un po.
Un saluto e buona giornata.

Kaishe ha detto...

Buongiorno...
Grazie a Giuseppe della visita e dell'apprezzamento...
Ho visto che non si può accedere al tuo blog. Quindi, se ti va, ripassa pure tu. Mi farà piacere.

balua ha detto...

buon week e buona mostra!

Giuseppe ha detto...

al più presto aprirò il mio blog..sono il fratello di CPS, e amico di astrosio:)

Kaishe ha detto...

Essere amico di Astrosio è un'ottima credenziale!

Allora, caro Giuseppe, ti aspettiamo "al varco"... nel frattempo rinnovo l'invito a ripassare quando vuoi...

gabry ha detto...

Buongiorno e Buona Domenica Kaishe!

fox05 ha detto...

buongiorno kai e buona domenica

aquila ha detto...

Ciao mami,niente di ke volevo dirti ke ho riparato al danno fatto....credimi mi sento veramente fortunata....è una persona speciale...non dico niente ho solo voglia di sorridere, di cuore, di gusto...ehhhhhhhhhhh (sospirone)

Pupina ha detto...

Ciao Kai, se ti va ci sarebbe un meme da ritirare da me: giusto il tempo di pubblicarlo...
Buona domenica!

max-buck-office ha detto...

Grazie per l'augurio di buona settimana. Contraccambio volentieri e ti rendo partecipe che sono in ferie e di conseguenza dovrò lavorare alacremente.
Comunque ti assegno 9 cucù ...

Pupina ha detto...

Kai, scusa. Leggendo da Aquila ho visto che non vuoi far meme, non lo sapevo.
Come non te lo avesi passato :*
Buonanotte!!

STAIT ATÊNZ…

Questo, come ogni altro blog, è tutelato dalla legge 675 del 1996 (tutela della privacy), dall'estensione della suddetta avutasi con il Decreto Legislativo n° 196 del 30/06/2003 e dalle norme costituzionalmente garantite al nome, alla persona, all'immagine ed all'onore.
Quindi, se pensate di passare di qua per scrivere "spiritosaggini" a ruota libera, ve ne assumerete anche le eventuali conseguenze. Per parte mia, mi riterrò libera di intervenire se rileverò che si siano superati i limiti dettati dall'educazione e dal rispetto della dignità riconosciuta alle persone... TUTTE!
L'anonimato, evidentemente, non garantisce la copertura assoluta, poichè, eventualmente, la Polizia Postale può richiedere l'elenco degli IP che hanno effettuato l'ingresso al blog.
Sa ti va ben cussì bón… sennò piês par te!!! …tu pós ancje šindilâti: prat denant e selve daûr…

Stiamo insieme da...

Dicevi??? ^-^

37 grazie x 22 PREMI!!!

Sira degli Oedv Presiùs

Sira degli Oedv Presiùs
Grazie Cri!!!

Embè...

Embè...
Piuma nel Vento ringrazia OEdV!

Già! ... anche...

Blog360gradi - L’aggregatore di notizie a 360° provenienti dal mondo dei blog!

Ma certo che NO!!!