venerdì 6 novembre 2009

Uno scandalo che dovrebbe inquietarci

Ci sono argomenti sui quali riesce difficile esprimersi.
Talvolta non perchè l'argomento stesso non ponga interrogativi e non risvegli risposte quanto, piuttosto, perchè si teme di non essere all'altezza. Di non sapere argomentare su questioni che pure sentiamo appartenerci. Con forza.
La sentenza della Corte europea dei Diritti dell'Uomo a proposito della legittimità (o meno) della presenza del Crocifisso nelle aule scolastiche è uno di quegli argomenti.
Mi sono avventurata solamente a commentare un blog che ne parlava, limitandomi alla considerazione di quanta "libertà" abbia sempre dato questa, a quanto pare, ingombrante presenza. Portavo come esperienza personale il ricordo del maestro che ho avuto dalla terza alla quinta elementare. Un galantuomo. Politicamente un socialista che io definirei "puro" tanto per distinguerlo dai socialisti trafficoni e ladri che hanno ucciso per i loro interessi materiali l'ideale che avevano abbracciato. Religiosamente un non-credente. Che però ci insegnava ad avere rispetto di chi invece credeva e, forse senza nemmeno volerlo, ci insegnava il vero significato del termine "timor di Dio"... che certo non è paura come ingenuamente credevamo quando recitavamo a memoria i Doni dello Spirito Santo, a catechismo.
Molte cose le ho comprese da grande. E so che molte sono germogliate da semi che ha piantato lui, il maestri Albin.
Una persona alla quale non dava fastidio il segno appeso alla parete della nostra aula. Nella consapevolezza che come simbolo a lui non diceva niente ma onestamente ne sapeva riconoscere il significato e una valenza didattica che prescinde dalla Religione per volgersi ai tanti altri Valori che l'uomo Gesù di Nazareth ha incarnato.
Rimanevo, dunque, in silenzio (almeno su questo spazio) sul tema, pur sentendomene interrogata.
E non mi ritrovavo nelle troppe dichiarazioni che i mass media hanno riportato. Nemmeno in quelle del card.Bertone, che pure avrebbe dovuto essere la più illuminata e la più illuminante.
Ieri sera, finalmente, ho letto un articolo che esprime ciò che avrei voluto saper esporre io.
Lo firma Marco Travaglio... tanto per essere una volta di più convinti che certe nostre "classificazioni" non hanno nessun senso.

Questo è il passaggio che mi ha maggiormente colpita...


14 commenti:

luigi vidoni ha detto...

Grazie, Licia, per quanto ci hai proposto...
Siamo così "inquinati" interiormente e intellettualmente che si fa fatica a vedere le cose come sono...
Sempre in prima linea!!!
Mandi!
Gigi

il monticiano ha detto...

Parole sante!
Grazie a te per avermele fatte conoscere, ne avevo bisogno.
Ciao, aldo.

Mamit ha detto...

Travaglio è un grande. Non avevo letto questo articolo, e dunque non ha fatto che confermarmi l'idea che mi son fatta di questo giornalista.
Lui ha detto, benissimo, ciò che non sarei riuscita a spiegare, ma che ricalca in pieno la mia personale idea: il Crocefisso non fa male a nessuno, e richiama - anche a chi non crede - la figura storica di un Uomo libero e integro. Se è sempre stato difficile confrontarsi con un Personaggio simile, oggi diventa impossibile. Meglio toglierlo, pensano. Sai? io vorrei quasi sperare che questa decisione della Corte europea non faccia che renderci ancor più consapevoli della nostra cristianità, latente o patente. Io che non frequento assiduamente la Chiesa, nè mi posso definire una cattolica praticante, la vivo come un sopruso, una violenza, un'abiura che altri m'impongono. Per questo ancor più intollerabile.
Spero che almeno in questo caso, il governo riesca a ristabilire il diritto di noi cristiani a mantenere il simbolo per eccellenza della nostra religione.

Gabry in blog Belella ha detto...

Ho trovato l'articolo di Travaglio molto esaustivo su questa vicenda e a maggior ragione credo che il Crocifisso debba rimanere dove è sempre stato perchè non ha mai dato e ne darà festidio a nessuno.

Un abbraccio e buon Sabato Kaishe!

Balua ha detto...

... che amarezza..

Ad ogni modo passavo per un saluto.. tra un'ora parto per L'egitto..

.. a presto!!

Mibemolle ha detto...

guarda.... io ho vissuto a Malta dove ancora c'è la religione di Stato...
non è pensabile che i ragazzi non facciano religione a scuola, come non è pensabile che ai lati di ogni casa non ci sia una madonnina,un posto dove la gente meno "religiosa" va a messa"solo" la domenica mattina...
ecco... eppure Malta è in Europa...adesso Strasbugo cosa farà???
E' una nazione dove l'aborto e il divorzio non sono legali e il farmacista può tranquillamente decidere di non vendere contraccettivi nella sua farmacia (perchè obiettore in quanto vendendoli "istiga al peccato")
Io sul loro modo di fare non mi pronuncio, ma mi chiedo....Strasburgo cosa gli chiederà di fare??
(al primo che mi dice "si pero'respingono gli immigrati sui barconi", ricordo che l'isola è 17km per 24 e popolata da più di mezzomilione di persone...dove li mettono???)

Gabry in blog Belella ha detto...

Anche se piove......Buona Domenica!

Kaishe ha detto...

Buon giorno e buona settimana a tutti.
Non che i presupposti facciano proprio ben sperare, ma magari cambia... chissà!

Gabry in blog Belella ha detto...

Buon inizio settimana Kaishe...e visto che è bagnata ( qui diluvia ) direi che sarà una settimana anche fortunata.... mettiamola così...

Un abbraccio!

NYY ha detto...

Buona settimana!
Ieri con la Roma abbiamo giocato molto, ma molto male :-(

Gabry in blog Belella ha detto...

Buongiorno Kaishe qui continua ad essere grigio e a piovere, spero che almeno il cielo del tuo umore si sia schiarito.

In abbraccio!

NADIA ha detto...

HOLA lICIA BUONGIORNO...

bello questo articolo come al solito Travaglio a centrato il problema...ormai in questa nostra disgustosa società sono solo gli interessi a farla da padrona.....
ti abbraccio forte!!!

Paolo ha detto...

Devo dire che Travaglio ha fatto un'omelia incredibile. Le vie del Signore sono infinite! Paolo

Marco Marsilli ha detto...

Pazzesco, non avrei mai creduto che Travaglio mi avrebbe (quasi) convinto della bontà del crocifisso in classe.

Veramente azzeccato.

STAIT ATÊNZ…

Questo, come ogni altro blog, è tutelato dalla legge 675 del 1996 (tutela della privacy), dall'estensione della suddetta avutasi con il Decreto Legislativo n° 196 del 30/06/2003 e dalle norme costituzionalmente garantite al nome, alla persona, all'immagine ed all'onore.
Quindi, se pensate di passare di qua per scrivere "spiritosaggini" a ruota libera, ve ne assumerete anche le eventuali conseguenze. Per parte mia, mi riterrò libera di intervenire se rileverò che si siano superati i limiti dettati dall'educazione e dal rispetto della dignità riconosciuta alle persone... TUTTE!
L'anonimato, evidentemente, non garantisce la copertura assoluta, poichè, eventualmente, la Polizia Postale può richiedere l'elenco degli IP che hanno effettuato l'ingresso al blog.
Sa ti va ben cussì bón… sennò piês par te!!! …tu pós ancje šindilâti: prat denant e selve daûr…

Stiamo insieme da...

Dicevi??? ^-^

37 grazie x 22 PREMI!!!

Sira degli Oedv Presiùs

Sira degli Oedv Presiùs
Grazie Cri!!!

Embè...

Embè...
Piuma nel Vento ringrazia OEdV!

Già! ... anche...

Blog360gradi - L’aggregatore di notizie a 360° provenienti dal mondo dei blog!

Ma certo che NO!!!