domenica 29 novembre 2009

Segni

Il brano del Vangelo di Luca che ci introduce nel Tempo dell'Attesa della Venuta del nostro Salvatore, è uno dei brani che meglio si prestano alla volontà di inquietare di molti predicatori o pseudo tali.

Certo leggere "Vi saranno segni nel sole, nella luna e nelle stelle, e sulla terra angoscia di popoli in ansia per il fragore del mare e dei flutti, mentre gli uomini moriranno per la paura e per l’attesa di ciò che dovrà accadere sulla terra" può facilmente ingenerare timori e preoccupazioni in chi è sensobile all'argomento.
Per quanto mi riguarda, mi considero quanto meno vaccinata a questi approcci.
"Ho già dato", potrei dire, ricordando tutte le crisi, personali e comuni, che abbiamo affrontato nella mia famiglia di origine. Crisi che ci hanno letteralmente spaccati, alzando fra di noi steccati talmente alti da impedirci di guardarci negli occhi con gli stessi sentimenti di prima.
Non ho però sviluppato gli anticorpi alle crisi personali... e in particolare in questo periodo, nel quale arrivo alle porte dell'ingresso in questo Tempo Liturgico privilegiato tutt'altro che serena.
E ad aggiungersi ai miei problemi specifici e personali, si aggiunge la mia incapacità di dare risposte a quanto propone lo stesso Vangelo nel prosieguo "Vegliate in ogni momento pregando...".
Pregando... per l'appunto.
Ma come si può pregare veramente (cioè non solo recitare formule ben poco differenti da una semplice poesia mandata a memoria quasi per inerzia a furia di ripeterla) se i pensieri sfuggono e non si riesce a rimanere con Lui il tempo necessario per entrare in contatto?
Si può solo cercare di fare silenzio e spazio.
E lasciare che Lui ti raggiunga. E sperare che Lui ti raggiunga.
E forse la speranza è già preghiera...

20 commenti:

luigi vidoni ha detto...

Sì, penso proprio di sì: la speranza è già preghiera! ...e il silenzio che si riesce a fare credo sia il modo migliore per incontrarLo.
Mandi, Licia!

Paola dei gatti ha detto...

quest'anno, per la prima volta, a natale mio figlio sarà lontano per lavoro ... ha detto che se ne avrà la possibilità prenderà un aereo il 24 per ripartire il 26\27... ma non mi faccio illusioni

Gabry in blog Belella ha detto...

Il silenzio credo che si una delle più belle preghiere...al Signore piace il suono del nostro Silenzio....e la speranza che Lui ci possa ascoltare, ci unisce direttamente a Lui.

Un abbraccio Kaishe e buon inizio di questa nuova settimana che ci porterà nel mese di Dicembre, il mese in cui l'atmosfera diventa magica per l'arrivo del Natale.

NADIA ha detto...

hola querida Buongiorno.......

sai che non commenterò......
sono un pochino assente ma con la nuova arrivata e i miei ragazzi e il continuo cercare lavoro di tempo ne ho veramente poco.....e mi spiace molto trascurare i miei amici di mouse ma sò che capiranno e che caporai anche tu!!!
ti abbraccio forte Licia....

p.s.
mia nipote è una meraviglia dovresti vederla!!!!

NYY ha detto...

Sincermantente non credo si possa dire di aver gia dato, succede sempre qualcosa e ti rendi conto che non e' cosi.
Per il resto dicono basti la Fede ... E qui mi fermo.
Un sincero saluto

Mamit ha detto...

Io, che coltivo a pratico una fede molto personale (ad personam), fatta di rapporto diretto con Lui, e di pochissima frequentazione di chiese e sacerdoti, uso molto il silenzio quando voglio parlarGli.
Quanto più grandi sono le mie "richieste" o le mie "estrnazioni" o i miei "ringraziamenti", tanto più intenso è il silenzio con cui Lo interpello. Convinta come sono che almeno con Lui le parole non servono.

Paolo ha detto...

Buon Avvento... Una preghiera diceva che l'importante è seminare, poco, molto tutto il seme della speranza. Ciao!

Kaishe ha detto...

Certo... il silenzio parla al cuore di Dio molto più della confusione.
Nel silenzio Lo si incontra più intimamente... ma il mio è un silenzio arido. Un silenzio reso sterile dagli ultimi accadimenti che mi hanno coinvolta...

Grazie a voi tutti per la "compassione"... chè non è pena ma vera partecipazione.

E sì, Paolo... conosco la poesia che citi e l'ho usata in alcune celebrazioni con i ragazzi (quando era a mia cura la preparazione).
Sul PC di casa ho una cartella dedicata alla raccolta di preghiere che possono tornarmi utili per libretti di campo-scuola e simili... o anche solo per me.

Mamit ha detto...

Forse il tuo silenzio è arido alle tue orecchie; ma non pensi che proprio in questi momenti, Lui ti stia "ascoltando" con particolare attenzione? sono sicuramente la persona meno adatta a fare prediche, di qualsiasi tipo e specialmente di carattere religioso, ma nella mia fede imperfetta, lacunosa, critica e talvolta urticante, ho sempre "sentito" che proprio quando io non parlo, Qualcuno mi sta ascoltando ....

stella ha detto...

Lui ti raggiunge...eccome!

Paola ha detto...

Penso che la speranza che hai nel cuore permetterà a Lui di raggiungerti e di farti ritrovare: io non sono praticante, ma non tralascio mai di rivolgere al meno un pensiero a Gesù, e quando sono stata o sono in difficoltà, dopo che gli ho parlato attraverso una preghiera tutta mia, ricevo una grande serenità.
Ti abbraccio

Gabry in blog Belella ha detto...

Non credo che esista un silenzio arido e sterile perchè in esso c'è sempre quel piccolo germoglio che è la speranza... e la speranza è già una preghiera.

Un abbraccio Kaishe e buona giornata!

NYY ha detto...

Buona giornata qui dopo la pioggi degli scorsi giorni e' uscito uno splendido Sole :-)

Kaishe ha detto...

Buongiorno a tutti...
Stamane ero assente perchè ho portato mio marito a fare una visita giù, a Udine...
Niente di che.
Qualche ulteriore fastidio alla vista...
Comunque abbiamo finito prestissimo e adesso sono al posto ordinario: la scrivania.
Piove...
Però almeno non c'è tutta l'aria di ieri (che, per la cronaca, mi ha spezzato un alberello in giardino) e così i micetti che vivono da "outdoor" nel mio giardino possono uscire dalla casetta e giocare con foglie e ramoscelli....

Mamit ha detto...

Qui è uscito il sole. E con lui, tutti i mici che, in questi 2 giorni di acqua torrenziale, non mi avevano fatto visita.
Da stamattina non faccio altro che riempire ciotole!!!

Kaishe ha detto...

Capisco, cara Mamit.
Qui ieri dovevamo mettere fuori durante i momenti più calmi e nei piatti di ceramica così che per il peso fosse più difficile che spiccassero il volo (letteralmente)... fortuna che io di piatti spaiati ne ho una collezione!
Hi hi hi hi hi hi hi hi hi hi hi hi hi hi

Kaishe ha detto...

P.S.: Proprio stamattina in auto, scendendo a Udine, mio marito si chiedeva a che numeri potremmo arrivare se continuassimo con questo passo.

... e non avevamo una risposta...

Dovrò cambiare nick (LA GATTARA, potrebbe andare, no?) e avatar.

Mamit ha detto...

Ormai i miei servizi di piatti, ciotole e scodelle di ceramica sono TUTTI spaiati. Non ci crederai, ma ci sono momenti - come oggi - in cui le ciotole di plastica non bastano più!!!! e ne ho disseminate un po' dovunque, visto che la mia casa è raggiungibile da N-S-E-O!!! nel timore che qualcuno resti a bocc'asciutta, continuo a fare il giro delle mangiatoie :-)))
se cambi il nick, lo cambio anch'io. Mi piacerebbe "Mamitgatta"
eh? che te ne pare?

Gabry in blog Belella ha detto...

Un abbraccio Kaishe e buona giornata!

nuvolastella ha detto...

Ecco, il Signore passò. Ci fu un vento impetuoso e gagliardo da spaccare i monti e spezzare le rocce davanti al Signore, ma il Signore non era nel vento. Dopo il vento ci fu un terremoto, ma il Signore non era nel terremoto. 12 Dopo il terremoto ci fu un fuoco, ma il Signore non era nel fuoco. Dopo il fuoco ci fu il mormorio di un vento leggero. 13 Come l'udì, Elia si coprì il volto con il mantello, uscì e si fermò all'ingresso della caverna. Ed ecco, sentì una voce che gli diceva: «Che fai qui, Elia?»

Con questo brano della storia di Elia rispondo alla tua domanda: Sì, Egli è anche nel silenzio! E la speranza è già preghiera.
Nuvolastella

STAIT ATÊNZ…

Questo, come ogni altro blog, è tutelato dalla legge 675 del 1996 (tutela della privacy), dall'estensione della suddetta avutasi con il Decreto Legislativo n° 196 del 30/06/2003 e dalle norme costituzionalmente garantite al nome, alla persona, all'immagine ed all'onore.
Quindi, se pensate di passare di qua per scrivere "spiritosaggini" a ruota libera, ve ne assumerete anche le eventuali conseguenze. Per parte mia, mi riterrò libera di intervenire se rileverò che si siano superati i limiti dettati dall'educazione e dal rispetto della dignità riconosciuta alle persone... TUTTE!
L'anonimato, evidentemente, non garantisce la copertura assoluta, poichè, eventualmente, la Polizia Postale può richiedere l'elenco degli IP che hanno effettuato l'ingresso al blog.
Sa ti va ben cussì bón… sennò piês par te!!! …tu pós ancje šindilâti: prat denant e selve daûr…

Stiamo insieme da...

Dicevi??? ^-^

37 grazie x 22 PREMI!!!

Sira degli Oedv Presiùs

Sira degli Oedv Presiùs
Grazie Cri!!!

Embè...

Embè...
Piuma nel Vento ringrazia OEdV!

Già! ... anche...

Blog360gradi - L’aggregatore di notizie a 360° provenienti dal mondo dei blog!

Ma certo che NO!!!